Viaggi

Trondheim, Relax con vista sul fiordo in Norvegia

Trondheim è una piccola ed accogliente città a metà strada tra Oslo e il Circolo Polare Artico…

Trondheim, con i suoi circa 193.000 abitanti, è la terza città della Norvegia e la più settentrionale tra quelle più grandi del Paese. Al numero di residenti si sommano gli oltre 30.000 studenti che qui frequentano l’Università norvegese di scienza e tecnologia.

La città ha oltre 1000 anni: fondata nell’anno 997 dal re vichingo Olaf I di Norvegia, con il nome di Kaupangen, fu presto chiamata Nidaros e fu capitale della nazione scandinava fino al 1217. L’attuale nome di Trondheim indicava l’area attorno al fiordo in cui è incastonata la città, che si trova nel punto in cui la Norvegia inizia ad assottigliarsi e a protendersi verso il Nord artico.

La città ha subìto diversi incendi nel corso dei secoli e in quello del 1681 fu rasa al suolo. Venne, perciò, ricostruita con ampi viali per far sì che eventuali successivi incendi non si propagassero facilmente. Situata sulla sponda del fiordo di Trondheim, la città è attraversata dal fiume Nidelva, che qui sfocia nel fiordo.

Le caratteristiche della città di Trondheim

Durante il solstizio d’estate, a Trondheim il sole sorge alle 03:01 e tramonta alle 23:38 e le ore notturne sono caratterizzate da una vivida luce crepuscolare. Nel solstizio d’inverno, invece, il sole sorge alle 10:01, rimane basso sull’orizzonte e tramonta alle 14:31, con quattro ore e mezza di luce diretta e di un colore oro-arancio.

Il clima è di tipo oceanico, ma è abbastanza riparata dai forti venti che battono la costa. La temperatura più alta mai registrata è di 35 °C, il 22 luglio 1901; la più bassa di −26,1 °C, a febbraio del 1899. Può nevicare da novembre a marzo e, d’inverno, le minime possono arrivare al di sotto dei −10 °C. La temperatura giornaliera può raggiungere i 20 °C da inizio maggio a fine settembre, mentre a novembre inizia il freddo artico.

Trondheim è una città grande, con zone moderne e negozi alla moda, mentre il centro è molto raccolto, con lunghi viali pedonali e disseminato di negozi antichi, caratteristici e per lo shopping. A metà degli anni ‘90 vecchi edifici industriali furono abbattuti per fare spazio ad una zona residenziale e ad un centro commerciale popolare soprattutto tra i giovani. La città anche è attrezzata con diversi impianti per la pratica di sport, soprattutto invernali.

Cosa vedere a Trondheim

Trondheim è una cittadina vivace e affascinante, ospita diverse attrazioni popolari e moltissimi bar e ristoranti che propongono specialità locali. Offre un’ampia scelta di cose che si possono fare ed eventi a cui partecipare, oltre alla vicinanza alla Bymarka, la nota area ricreativa, ideale per camminare e fare jogging, con una rete di sentieri segnalati che attraversa tutta la riserva fino a punti panoramici, aree di sosta e chioschi.

Il monumento più simbolico della città è la Cattedrale di Nidaros, costruita nel 1070 e meta di pellegrinaggi già durante il medioevo. Sono molte le ristrutturazioni subite dall’edificio religioso, la più importante delle quali risale al 1869, e che le hanno conferito uno stile gotico-romanico. Durante il medioevo e dal 1814, quando la Norvegia ebbe la sua prima costituzione autonoma, la cattedrale è stata la sede delle incoronazioni dei re di Norvegia. La Nidarosdomen è uno spettacolo imponente, il santuario nazionale, costruito sulla tomba di Sant’Olav, è la chiesa gotica più settentrionale d’Europa e l’edificio medievale più grande di tutta la Scandinavia.

Molto apprezzati sono anche il Museo Nazionale di Arti Decorative, il Museo di Arte di Trondheim e il Palazzo dell’Arcivescovo, oltre al museo nazionale norvegese di musica contemporanea, il Rockheim.

Il Palazzo Arcivescovile medievale è una delle attrazioni principali: è tra i palazzi meglio conservati d’Europa, è l’edificio secolare più antico della Scandinavia e contiene una straordinaria collezione di gioielli reali e di esposizioni militari dall’età vichinga alla seconda guerra mondiale. Nell’ala meridionale si trova anche il Museo del palazzo, con i reperti archeologici della cattedrale di Nidaros.

Trondheim è la “casa dei sapori nordici”, una delle località norvegesi che mette maggiormente in primo piano il cibo locale. Molti esercizi, tra cui pub, bar e ristoranti, servono anche un’ampia gamma di eccellenti birre artigianali locali. Inoltre, la città mescola, come poche altre, storia, arte, tecnologia e iniziative verdi, una cultura dell’innovazione e una ricca tradizione, progresso e vivace vita cittadina.

Trondheim detiene primati per molte attrazioni, come quello del palazzo in legno più grande della Scandinavia, di epoca tardo-barocca, lo Stiftsgården, attualmente residenza ufficiale della famiglia reale in città. Anche la sua Sinagoga ha un record: è quella più settentrionale del mondo.

La Fortezza di Kristiansen è un luogo ideale per ammirare una bella vista panoramica sulla città. Oltre ai tanti musei e agli edifici di culto, si può “assaporare” la cultura di Trondheim anche semplicemente passeggiando e ammirando ponti, statue, giardini, magazzini lungo il fiume.

La vecchia capitale vichinga della Norvegia ha da sempre attirato tante persone, attratte dalla regione con i fiordi ricchi di frutti di mare, le vaste catene montuose con un’abbondante fauna selvatica, alcuni dei terreni agricoli più fertili del Paese.

Con i suoi magazzini colorati, i corsi d’acqua e le colline boscose, Trondheim è una delle cittadine più fotografate della Norvegia, a cui fa da sfondo l’andirivieni di pescherecci e di gabbiani sul fiordo; è una città piena di edifici antichi, ma anche moderna, grazie alla sua animata comunità studentesca e ai pittoreschi bar e ristoranti lungo il fiume.

Related Articles

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: