CuriositàEconomia

ONU: il 90% delle persone ancora con pregiudizi sulle donne

Parità di diritti ancora lontana. Per l’Onu il 90% delle persone ha ancora pregiudizi sulle donne …

Uno studio dell’ONU ha evidenziato che il 90% delle persone ha ancora pregiudizi sulle donne. Il rapporto pubblicato ha raccolto dati da 75 paesi, che coprono oltre l’80% della popolazione mondiale

Il dato che viene fuori dal Report dell’Onu è chiaro e sconcertante. Uomini e donne non hanno ancora raggiunto la parità di genere. La ricerca pubblicata dal Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP) fornisce tutti i numeri a supporto di questa affermazione

Quasi il 90% ha qualche forma di pregiudizio nei confronti delle donne

Secondo il rapporto, quasi il 90% degli esseri umani del pianeta ha qualche forma di pregiudizio nei confronti delle donne.

Stando a questa ricerca, basata su un indice sociale messo a punto elaborando dati raccolti in 75 Paesi, il 91% degli uomini e l’86% delle stesse donne coltiva tuttora almeno un elemento di “pregiudizio” verso l’universo femminile in relazione alla politica, all’economia, all’educazione, alla violenza sessuale o ai “diritti riproduttivi”.In totale risulta che un 80% del campione è convinto che gli uomini siano leader politici migliori delle donne, un 40% che siano meglio al vertice del business e un 30% addirittura che sia accettabile per i mariti picchiare le mogli. DAlla ricerma emergbe infatti che le donne hanno stipendi più bassi degli uomini e meno del 6% ricopre il ruolo di amministratore delegato in una delle 500 società più importanti quotate a Wall Street.

“Sono numeri che io considero scioccanti”, ha commentato Pedro Conceicao, funzionario dell’Onu e responsabile del rapporto, dopo aver denunciato che “viviamo ancora in un mondo dominato dai maschi”. “Vi sono progressi, ha aggiunto, in molte realtà di base nella partecipazione e nell’empowerment delle donne, ma in altre continuiamo a sbattere contro un muro”. Dunque per una percentuale considerevole degli uomini, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, coltiva almeno un elemento di “pregiudizio” verso l’universo femminile.

Parità di diritti e doveri sembra ancora lontana

“Mentre uomini e donne hanno lo stesso diritto al voto – si legge nel documento del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo – solo il 24% dei seggi parlamentari nel mondo è occupato da donne e ci sono solo 10 capi di governo femminili su 193.

Undp chiede a governi e istituzioni di tutto il mondo di attuare politiche che cambino queste pratiche discriminatorie attraverso l’educazione e la sensibilizzazione.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: