Viaggi

Bergen, “la città delle sette montagne”

Alla scoperta di Bergen, città costiera della contea norvegese di Vestland…

Bergen è una città costiera della contea norvegese di Vestland. Con i suoi circa 270.000 abitanti, un’area metropolitana che ne raggiunge circa 400.000 e il grande porto sul Mare del Nord, è la seconda città per importanza e più popolata del Paese, superata solo dalla capitale Oslo.

Bergen è situata sull’omonima penisola, il centro cittadino e i suoi quartieri settentrionali si affacciano sul Byfjord, mentre la città intera è circondata dalle montagne: per questo è nota anche come “la città delle sette montagne”. Alcuni sobborghi, invece, si trovano su delle isole.

La storia di Bergen

Fondata, secondo la tradizione, nel 1070, già intorno al 1020 ebbero inizio nell’area i traffici commerciali. Nel XIII secolo divenne capitale della Norvegia e nel secolo successivo fu una stazione commerciale della Lega anseatica.

Bergen rappresentò un importante snodo per i commerci tra il nord del Paese e l’estero fino al 1789. Dal 1979 i resti delle banchine dell’epoca nel quartiere di Bryggen sono stati riconosciuti Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La città è sede di importanti istituzioni culturali, un centro internazionale di acquacoltura, attività di trasporto navale ed estrazione del petrolio offshore e, a livello nazionale, centro importante nei settori dell’educazione superiore, del turismo, della finanza e dello sport. Nel 2000 è stata capitale europea della cultura insieme ad altre otto città del continente. In questa regione si può trovare una perfetta combinazione di natura, cultura e vita urbana emozionante.

Bergen, la più bella città della Norvegia

Bergen è da molti ritenuta la più bella città della Norvegia: conserva il fascino e l’atmosfera di una cittadina di provincia, con le sue case abbarbicate alla montagna, vecchi edifici in legno, strette stradine acciottolate e gremite di caffè e negozi. Nel cuore della regione del Fiordo Norvegia, delimitata per la maggior parte da fiordi, il Sørfjord e il Byfjord a nord, il Raunefjord e il Grimstadfjord a ovest, la città è famosa per essere considerata la porta o capitale dei fiordi. Si trova in una posizione ideale, tra l’Hardangerfjord e il Sognefjord, i due maggiori della Norvegia, ed è il punto di partenza perfetto per fare delle escursioni in una delle più grandi attrazioni naturali e panoramiche del mondo, i fiordi, o in montagna, tra i ghiacciai.

I fiordi norvegesi si sono formati attraverso diverse ere glaciali, mentre il mare scavava la costa, creando un paesaggio bellissimo, tra montagne innevate, ghiacciai, gole profonde, cascate e piccoli villaggi lungo la linea del fiordo. Questi luoghi straordinari sono iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Cosa fare a Bergen

L’elenco delle cose da fare a Bergen è lungo. Tra le attrazioni più famose c’è il pittoresco quartiere Bryggen, con la fila di antichi edifici in legno di diversi colori. Bryggen, “il porto anseatico”, patrimonio UNESCO, è la testimonianza più evidente dei tempi in cui la città era il cuore dei commerci tra la Norvegia e il resto dell’Europa. Oggi le case del porto ospitano un museo, negozi, gallerie e ristoranti, e sono un punto di riferimento per gli abitanti e per i visitatori. Una passeggiata per le strade secondarie di Bryggen riporta al Medioevo, poiché l’architettura è stata conservata o ricostruita com’era. I diversi musei, come l’Hanseatic Museum, il Bryggens Museum e il Theta Museum, danno un senso profondo della storia di Bryggen, della gente di Bergen e della Norvegia come nazione.

Nelle vicinanze c’è il vivace Mercato del pesce, che fin dal 1276 fornisce agli abitanti il pesce fresco del mare e oggi è uno dei mercati all’aperto più visitati della Norvegia, dove si trovano anche frutta e verdura fresca, artigianato e souvenir. Bergen, Città della Gastronomia UNESCO dal 2015, è luogo ideale per gli amanti del cibo e del pesce, che è al centro della sua cucina tipica: tra le specialità locali ci sono la zuppa di pesce, le polpette di pesce e il “persetorsk”, piatto tradizionale a base di merluzzo al vapore.

La vivacità di questa città è dovuta anche alla presenza di tanti studenti, circa il 10% della popolazione, e locali e luoghi di ritrovo. Qui sono nati diversi artisti e band norvegesi di successo. Non mancano concerti, mostre e negozi trendy. Bergen è la città più internazionale della Norvegia, ricca di storia e tradizione, che da sempre ha attirato persone da tutto il mondo e che, grazie alla sua forte identità culturale, è un’orgogliosa città europea della cultura. Concerti, festival internazionali e musei di tutti i tipi la animano tutto l’anno. La cultura riveste un ruolo importante della vita quotidiana a Bergen, che ha promosso artisti che hanno ottenuto una fama mondiale, come il compositore Edvard Grieg e il violinista Ole Bull: le loro case sono divenute attrazioni popolari, conservate come sono state costruite.

Bergen ospita la Philharmonic Orchestra, una delle orchestre sinfoniche più antiche del mondo, e il primo teatro nazionale del Paese. Oltre al suo vasto patrimonio culturale, la città offre un indimenticabile contatto con la natura che passa anche per il Monte Fløyen o il monte Ulriken, da cui ammirarla in tutto il suo splendore: la cima del Fløyen, a 320 metri d’altezza, è collegata al centro della cittadina tramite una funicolare; il più alto dei sette monti, l’Ulriken, a 643 metri sul livello del mare, è anche facilmente raggiungibile con la funivia. Da non perdere una tratta della Ferrovia di Bergen, eletta uno dei viaggi in treno più belli al mondo.

Tra le altre maggiori attrazioni bisogna annoverare il Museo d’Arte KODE, uno dei più grandi musei di arte, design e musica dei paesi scandinavi, formato da musei e le case dei compositori, il Museo all’aperto della Vecchia Bergen, ricostruzione di una piccola cittadina con 50 case di legno del 18°, 19° e 20° secolo che ricorda che Bergen era la maggiore città in legno d’Europa, e l’Acquario di Bergen, con oltre 50 vasche e tanti animali di mare e di terra.

La città dei fiordi è una delle mete europee più affascinanti e sorprendenti, da scegliere in qualunque periodo nonostante i suoi 200 giorni di pioggia all’anno, di cui va perfino fiera: ciò permette di trovare abbigliamento impermeabile all’ultima moda e un ricco ventaglio di interessanti cose da fare al coperto. Soprannominata anche “città della pioggia”, Bergen gode comunque di un clima temperato oceanico, con deboli variazioni di temperatura, estati piovose e inverni miti.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: