News

Stromboli, il 3 luglio 2019 violenta eruzione del vulcano. Panico tra i residenti e una vittima

Nel pomeriggio del 3 luglio 2019 si sono registrate violente esplosioni dal cratere che hanno seminato paura e morte sull’isola…


Due colate laviche nel pomeriggio del 3 luglio 2019 sceseo dalla Sciara del fuoco sul vulcano Stromboli e finirono in mare. Le colate laviche precedute da violente esplosioni provocarono anche  decesso di un uomo che stava facendo un’escursione a Punta dei Corvi, un sentiero libero di Ginostra, assieme a un amico.

Il vulcano, tra i più attivi al mondo, fece sentire  già qualche giorno addietro  un’esplosione “maggiore” . In quel caldo pomeriggio dell’estate 2019 l’attività esplosiva seminò momenti di panico sull’isola.

La vittima, un giovane originario di Milazzo, era in compagnia di un amico che rimase illeso. Altri due escursionisti rimasero feriti dalle pietre scagliate in aria dalle due esplosioni dal cratere del vulcano. La caduta di lapilli  provocò incendi nella zona dei canneti. Le esplosioni del 3 luglio 2019 furono tra le più forti mai registrate da quando è attivo il sistema di monitoraggio del vulcano, cioè dal 1985

Tags

Related Articles

Back to top button
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: