NewsSpettacoli

Lutto nella musica italiana. Si è spento Franco Battiato

Franco Battiato aveva 76 anni, si è spento nella sua dimora siciliana

Si è spento questa mattina nella sua residenza siciliana Franco Battiato. A renderlo noto la famiglia che ha annunciato che i funerali si svolgeranno in forma privata. La musica italiana un artista che ha fatto parlare di sé per il grande numero di stili che ha approfondito e combinato tra loro in modo eclettico e personale. Dai primi anni ’70 partecipa attivamente alle correnti di ricerca e sperimentazione europee.

Battiato è morto oggi nella sua residenza di Milo, nel catanese. Aveva 76anni. Il cantautore era nato 23 marzo del 1945 a Jonia, comune esistito dal 1939 al 1945 e poi soppresso. Dalle sue spoglie riemersero coi loro vecchi nomi Riposto e Giarre. Una vita dedicata alla musica ma non solo. Ha spaziato tra una grande quantità di generi, dalla musica pop a quella colta, raggiungendo una grande popolarità.

La lunga carriera artistica di Franco Battiato

A partire dal 1971 l’artista abbandona il formato canzone per dedicarsi completamente alla musica sperimentale.Nel 1994 inizia la collaborazione con il filosofo Manlio Sgalambro, conosciuto l’anno precedente in Sicilia.

Il 17 settembre 2017 tiene il suo ultimo concerto al Teatro romano di Catania. A fine agosto 2019 viene annunciata l’uscita dell’ultimo album prima del ritiro dalle scene, una sorta di “testamento musicale”.

Personalità eclettica e di grande spessore culturale Franco Battiato durante la sua lunga carriera artistica si era cimentato anche con altre attività come la scrittura, la pittura e la regia cinematografica. Nel suo passato recente anche un ruolo nella politica attiva. Nel 6 novembre 2012, entrò nella Giunta regionale siciliana, guidata da Rosario Crocetta, come Assessore al Turismo, allo Sport e allo Spettacolo. Un ruolo che porterà avanti solo per pochi mesi.

Battiato non ha mai amato la vita mondana, preferendo trascorrere i suoi momenti di vita privata nel suo eremo siciliano di Milo, alle pendici del vulcano Etna. E proprio qui nella sua dimora si è spento lasciando un vuoto profondo a chi ha avuto modo di apprezzarne le sue qualità artistiche e doti umane.

Related Articles

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: