News

Furti di gasolio alla Rap. Arrestati dipendenti infedeli

Sottratti circa 200 mila litri di gasolio.

Dal febbraio al mese di giugno del 2018 un gruppo dipendenti infedeli della Rap, l’azienda che si occupa della gestione dei rifiuti a Palermo, avrebbe rubato migliaia di litri di gasolio al giorno dai camion compattatori e dai depositi di carburante nella discarica di Bellolampo. Furti che avrebebro provocato un danno stimato in centinaia di migliaia di euro. Per i dipendenti infedeli questa mattina è scattato l’arresto. I carabinieri della compagnia di San Lorenzo hanno eseguito le misure cautelari firmate dal gip di Palermo su richiesta del procuratore aggiunto Ennio Petrigni e del sostituto Enrico Bologna. Tredici persone sono finite in carcere, 8 agli arresti domiciliari e 4 hanno l’obbligo di firma. Tredici devono rispondere a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al furto e ricettazione, false attestazioni in servizio, furto aggravato e ricettazione, mentre per gli altri 12 il gip non ha riconosciuto il reato associativo e devono rispondere di furto e ricettazione. 12 degli arrestati sono dipendenti dell’azienda, mentre 13 sono i ricettatori del carburante. Complessivamente l’associazione a delinquere avrebbe sottratto circa 200 mila litri di gasolio.

Durante l’indagine durata circa un anno e mezzo i militari dell’Arma hanno ricostruito il sistema rodato con cui gli arrestati derubavano il gasolio.

Per organizzare i furti erano stati assegnati compiti ben precisi a tutti i partecipanti e veniva utilizzato un linguaggio in codice.

I militari hanno accertato che ogni giorno sparivano da Bellolampo 1.300 litri di gasolio. Il carburante veniva poi rivenduto al mercato nero.

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: