News

Incidente mortale a Palermo. Città avvolta nel dolore

Diffuse le immagini dell’incidente che in viale Regione Siciliana, a Palermo, che è costato la vita a due ragazze…

Drammatico il racconto dei sopravvissuti, strazianti quelle immagini che girano sui social, mentre Palermo piange Chiara e Alessia, morte a poco più di 20 anni, a causa di un tragico incidente stradale.

Il violentissimo impatto è avvenuto lunedì pomeriggio, nel sottopasso di piazzale Einstein di viale Regione Siciliana, la circonvallazione della città. La ragazza alla guida di un’utilitaria perde il controllo del mezzo e si scontra con un furgoncino, adibito al trasporto passeggeri. La piccola vettura si capovolge e finisce sullo spartitraffico; impossibile per uno scooter, nel frattempo sopraggiunto, evitare l’impatto con il Van.

Il bilancio è pesantissimo. La 21enne è morta sul colpo; l’altra occupante, 22enne, era stata rianimata sul posto e trasportata, in condizioni disperate, in ospedale, dov’è morta ieri mattina. 14 le persone ferite, tra cui una bambina e alcune in modo grave.

Il traffico è andato in tilt, sul posto sono arrivati la polizia, i vigili del fuoco e diversi mezzi del 118.

Alessia Bommarito e Chiara Ziami (foto Gds.it)

“Ho visto arrivarmi addosso la Panda bianca – dice, da un letto d’ospedale, il 33enne che guidava il furgoncino – mi sento un miracolato, non dimenticherò mai quello che ho vissuto in questi momenti perché sono rimasto sempre lucido. Il mio pensiero va alle due ragazze morte e alle loro famiglie”. “Sono rimasto incastrato nella vettura credo un quarto d’ora – prosegue l’uomo – poi ho visto i due passeggeri che trasportavo, due infermieri, che sono usciti dal mezzo, mi sono fatto forza e anch’io sono uscito”. Per lui, ricoverato in ospedale, alcuni punti alla testa e ad un ginocchio; la sua testimonianza entrerà nel fascicolo dell’inchiesta aperta, con l’ipotesi di omicidio stradale, dalla Procura della Repubblica, che ha disposto gli esami tossicologici sul corpo delle due vittime e l’analisi del tabulati telefonici. Si dovranno anche valutare le condizioni di sicurezza della strada, a cominciare dalle barriere che separano le carreggiate. A condurre le indagini sull’incidente, per accertarne le cause, è la polizia municipale.

Una telecamera della zona ha ripreso l’incidente mortale: le immagini sono terribili. La Fiat Panda, con a bordo le due ragazze, fa un’improvvisa sterzata, oltrepassa lo spartitraffico e, prima di capovolgersi, impatta contro il Van che viaggiava nell’altra carreggiata in direzione opposta, che finisce di traverso e su quale si schianta un uomo in sella ad uno scooter. In un attimo la tragedia che ha spento per sempre i sogni delle due giovani. Alessia era una calciatrice, una ragazza generosa, un uragano che sul campo non mollava mai. Chiara era allegra, piena di gioia di vivere e stava per realizzare il sogno di sposarsi: poco prima del fatale incidente era andata a vedere l’abito da sposa.

Ora restano solo il dolore immenso dei familiari e dei cari delle due giovani vittime e il cordoglio di una città e di quanti hanno appreso la drammatica notizia.

Related Articles

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: