Cibo e Salute

Castagnole all’arancia, con mascarpone nell’impasto

Le castagnole all’ arancia e mascarpone sono dolci di Carnevale diffusi in tutta Italia. Continua a leggere…

Sono tipiche del Carnevale, ma nessuno vieta di preparare le castagnole in qualsiasi momento se si ha voglia di piccoli dolci fritti. In fondo sono delle palline di impasto da tuffare nell’olio caldo e poi rotolare in zucchero semolato. Ogni occasione è buona per prepararle facendo contenti i bimbi di casa, e non solo!
Si mangiano in fretta perché ancora calde hanno un profumo e una morbidezza irresistibile. Difficile farle durare fino al giorno dopo!
A seconda dei gusti si possono aromatizzare con del liquore, ma la versione che vi proponiamo è adatta a tutti e profuma di arancia.

Ingredienti e procedimento per le castagnole all’arancia

  • 500 grammi di farina 00
  • 130 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 250 grammi di mascarpone
  • 1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
  • buccia e succo di un’arancia bio
  • sale, un pizzico
  • 1 litro di olio per friggere (meglio arachidi)
  • zucchero bianco e a velo per decorare

Iniziate la preparazione usando le fruste elettriche per montare bene le uova con lo zucchero. Poi unite il mascarpone, la buccia grattugiata e il succo filtrato dell’arancia.

Adesso unite il lievito setacciato e la farina poco per volta insieme ad un pizzico di sale. Appena l’impasto diventa più corposo e può essere lavorato con le mani spostatevi sul piano di lavoro e impastate per amalgamare bene tutti gli ingredienti e incorporare la farina. Fermatevi quando otterrete un panetto liscio e morbido. Copritelo e fatelo riposare 30 minuti.

Passata la mezz’ora riprendete il panetto, dividetelo in piccole parti con cui formerete dei filoncini da tagliare a tocchetti di circa 12 grammi. Girate tra le mani ogni pezzetto di pasta per formare delle palline e finito tutto l’impasto passate alla frittura.

Le castagnole all’arancia vanno fritte in abbondante olio di arachidi, poche per volte. L’olio non deve essere bollente e le castagnole devono cuocere lentamente rigirandole spesso.
Tiratele fuori dall’olio con una schiumarola quando saranno dorate, ma non troppo scure. Fatele asciugare pochi secondi su carta da cucina e poi subito passatele nello zucchero.

Segui Comunicare24 anche su Facebook e YouTube

Related Articles

Back to top button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: